A Travellerspoint blog

hey.

http://games.dakwerkenmuermans.be/nturc/qixdzmodwvuzcq

Corrado Ardizzino

7/23/2013 8:07:46 AM

Posted by ardizzino 00:11 Comments (0)

VdN Day11 - Safari 4x4

giovedì 29 luglio 2010 13.00

overcast
View Viaggio di Nozze on ardizzino's travel map.

Al risveglio ci accoglie una giornata piuttosto nuvolosa che non promette niente di buono, così dopo una bella colazione aspettiamo il momento dell'appuntamento per la gita nel nostro bungalow sfruttandolo fino all'ultimo minuto. Alle 13 arriva la jeep a prenderci per portarci a fare il safari all'interno di questa lussureggiane isola. Appena partiti ci fermiamo in un punto panoramico da cui si ammira la spiaggia su cui si affaccia il nostro resort, bella vista.
VdN_04_MOZ-88.jpg
Dopo aver caricato la terza coppia partiamo verso la prima tappa dove faremo l'assaggio di liquori tipici direttamente nello spaccio dell'azienda produttrice dei succhi di frutta. La testa dopo il 5º assaggio inizia a girare, ma non potevamo non provare queste bontà a base di prodotti tipici locali quali ananas, cocco e vaniglia. Inebriati dai fumi dell'alcool ripartiamo destinazione "Magic Mountain" che si raggiunge percorrendo una mulattiera ripida e accessibile solo con mezzi 4x4, non prima di aver ammirato la baia di Cook con immancabile foto ricordo.
VdN_04_MOZ-97.jpg
Gli ultimi metri della gippabile si percorrono a piedi per arrivare sulla punta del monte che sovrasta le due baie, quella di Cook e d'Opunohu. La vista è spettacolare e da qui si riesce a vedere bene la conformazione anche della barriera corallina che, in prossimità delle baie, presentano delle aperture permettendo alle navi di sfruttare il passaggio per l'accesso alla laguna come fece al suo arrivo lo scopritore Cook a suo tempo. La formazione di questi passaggi è avvenuta in modo naturale per la morte del corallo, di cui è formata la barriera, per la bassa temperatura delle acque fluviali che proprio alla base delle baie sfociano in mare. Quello che ci incuriosisce è il motivo del nome di questo punto panoramico e la guida ci racconta della leggenda per cui pare che gli antichi abitanti dell'isola venissero in questo posto per chiedere agli dei la nascita di un figlio...come biasimare la scelta di un paesaggio così bello per "creare la situazione giusta"!
large_PanoramaMoorea.jpg
Dopo la montagna magica ci addentriamo nella foresta per raggiungere il punto panoramico da cui è possibile notare che la valle al centro dell'isola non è altro che il cratere del vulcano ed è una sensazione strana quella di trovarci dove un tempo usciva la lava che creò questa isola. Il cratere del vulcano è ora il cuore agricolo di Moorea concentrato principalmente nella coltivazione dell'ananas tanto da renderla il maggior produttore di questo frutto e del succo della Polinesia.
VdN_04_MOZ-176.jpg
Immerso nelle piantagioni è presente l'istituto scolastico agrario, unica scuola superiore nell'isola e sede principale della lavorazione della vaniglia per la produzione, e successiva vendita delle stecche di questa pianta, la cui forma ci lascia sorpresi essendo semplicemente una sorta di ramo verde con le foglie che viene appoggiato a strutture, o ad altri alberi, per semplificarne la coltivazione. La guida ci spiega l'elaborato processo seguito per ottenere la stecca che deriva dal fiore fecondato manualmente che solo dopo 9 mesi raggiunge le dimensioni adatte.
270_VdN_04_MOZ-171.jpg
L'ultima tappa prima di uscire dalla foresta è la visita di un tempio antico, un Marae, dove gli abitanti di queste terre veneravano gli dei ed effettuavano anche sacrifici umani decapitando il prigioniero di turno sulle pietre apposite. La testa veniva poi riposta come dono agli dei, mentre il resto del corpo spesso mangiato.
VdN_04_MOZ-169.jpg
La domanda a questo punto è se fosse più crudele un sacrificio umano o l'attività di imposizione di uno stile di vita "europeo" attuato dai nostri avi snaturando un popolo privo di pregiudizi e vizi?
Lungo la strada del ritorno incontriamo un gruppo di pescatori che, sul ciglio della strada, espongono quanto pescato la mattina; diversi tonni e qualche Mahi Mahi. Finalmente vediamo questo pesce così tipoco di queste acque e di questa cucina.
VdN_04_MOZ-211.jpg
La giornata sta volgendo al termine e il tempo ci ha graziati non piovendo nonostante le nuvole minacciose.
VdN_04_MOZ-214.jpg
Al rientro in hotel ci aspetta il nostro nuovo bungalow e una cena con tanto di spettacolo.

Posted by ardizzino 20:11 Archived in French Polynesia Tagged honeymoon Comments (0)

VdN Day10 - Arrivo a Moorea e OW

mercoledì 28 luglio 2010 16.00

overcast
View Viaggio di Nozze on ardizzino's travel map.

Il cielo è molto nuvoloso e questo fa oscillare parecchio l'aereo, atteriamo a Moorea e qui ci accorgiamo che l'aeroporto è ancora più piccolo di quello di Bora Bora, ma ugualmente calorosa l'accoglienza; anche qui veniamo omaggiato subito con la collana di fiori. La signora dell'agenzia approfitta subito di noi proponendoci l'acquisto del tour guidato in 4x4 per visitare l'interno dell'isola. Ci sembra un bel giro e così ci prenotiamo per il giorno seguente. Arrivati al Sofitel Ia Ora Moreea Resort non vediamo l'ora di provare la prima e unica notte su di un OverWater, e subito abbiamo la prima bella sorpresa...è la numero 217, ecco che il nostro 17 ritorna.
DSCN0860.jpgDSCN0861.jpg
Il bungalow è bellissimo ed essendo l'ultimo della banchina abbiamo come vista direttamente la barriera corallina e l'isola di Tahiti.
IMG_0911.jpg
Proviamo subito le brezza di entrare direttamente in mare dalla camera e scopriamo che proprio lì a pochi metri ci sono dei bei coralli circondati da pesci coloratissimi, così passiamo il pomeriggio in attesa dell'ora di cena.
IMG_0939.jpg90_IMG_0941.jpg
Il resort è sicuramente più recente di quello di Bora Bora e, anche la cucina ce lo conferma, più raffinato e curato. La cosa di cui sentiamo un po' la mancanza rispetto alla struttura precedentente visitata è il polinesiano; qui tutto il personale parla prevalentemente in francese e quindi al posto del bellissimo e musicale "maururu" sentiamo in continuazione "merci". Durante la cena assistiamo allo spettacolo di danza polinesiana che ogni sera anima la sala proponendo temi sempre diversi. Dopo cena ci infiliamo nel nostro bellissimo OverWater dove passiamo la notte cullati dalle onde di questo bellissimo mare.
IMG_0921.jpg

Posted by ardizzino 18:56 Archived in French Polynesia Tagged honeymoon Comments (0)

VdN Day10 - Maururu Bora Bora

mercoledì 28 luglio 2010 11.00

semi-overcast
View Viaggio di Nozze on ardizzino's travel map.

Purtroppo l'ultimo giorno in questa meravigliosa isola è arrivato e l'unico pensiero che ci risparmia le lacrime di disperazione è il fatto che a questo punto siamo solo a metà del nostro indimenticabile viaggio.
Fino all'ultimo ci danno la possibilità di stupirci e stavolta lo fanno con la precisione e puntualità, infatti esattamente alle 11 bussano al nostro bungalow per ritirare i bagagli, come da comunicazione.
IMG_0909.jpg
La puntualità ci viene dimostrata anche con la barca che ci accompagnerà all'aeroporto.
In attesa del trasporto per salutarci, come dice l'usanza locale, ci consegnano una collana di conchiglie da conservare come bellissimo ricordo di queste persone.
Durante il viaggio verso l'aeroporto restiamo ancora meravigliati dei colori che ci regala questa laguna, tonalità di blu e azzurro che variano anche in modo molto netto e preciso. L'unico punto un po' negativo che notiamo di questo paradiso è la ormai massiccia presenza di strutture ricettive, ovunque guardi il paesaggio, a nostro parere, è rovinato da Overwater sempre più lussuosi.
IMG_0694.jpg
Arrivati all'aeroporto imbarchiamo i bagagli e attendiamo l'aereo, come quello dell'andata, che ci porterà a Moorea facendo ancora scalo sull'isola di Raiatea.
È giunto il momento di salutare questo incantevole posto e questa popolazione immune da stress e cordiale. Maururu Bora Bora, grazie per averci fatto ricordare i piaceri delle cose fatte senza preoccupazioni e stress e che un saluto con sorriso è il miglior antidepressivo che esista.
IMG_0885.jpg
Queste ricordi e le immagini della laguna resteranno per sempre nel nostro cuore come esperienza unica di un viaggio di scoperte anche dentro di noi.
Maururu Bora Bora per averci offerto la condizione migliore anche ascoltare la voce dei nostri sentimenti così da scoprire le isole all'interno del nostro oceano di emozioni.
IMG_0905.jpg

Posted by ardizzino 12:01 Archived in French Polynesia Tagged honeymoon Comments (0)

VdN Day9 - Squali e Razze

martedì 27 luglio 2010 09.00

sunny
View Viaggio di Nozze on ardizzino's travel map.

È arrivato il giorno della gita nella laguna e siamo ansiosi di vivere questa esperienza tutta particolare. Già da subito la simpatia del capitano e del suo mozzo ci preannunciano una piacevole giornata nelle acque azzurre della laguna.
DSCN0810.jpg
Per arrivare al luogo della prima tappa passiamo di fronte alla bella spiaggia di Matira dove le imbarcazioni sono costrette a diminuire notevolmente la velocità in quanto il fondale risulta poco profondo fino alla barriera corallina che circonda l'isola. Mentre stanno ancorando la barca al fondale si sente nell'aria la parola "tiburòn", capiamo che siamo sul luogo della prima attrazione...qualche pezzo di pesce lanciato in mare e le pinne che circondano la barca diventano in breve tempo numerose. Il colpo d'occhio di questi animali che si agitano per contendersi il cibo è decisamente suggestivo.
DSCN0836.jpg
La guida cerca di spingerci ad entrare in acqua per vivere l'esperienza di nuotare con questi animali che hanno l'apparenza aggressiva e pericolosa. La temperatura dell'aria non proprio calda è inizialmente la scusa che nasconde quella paura istintiva che proviamo, ma il pensiero che un'occasione del genere sarà difficilmente ripetibile, ci facciamo convincere e, muniti di maschera, boccaglio e pinne per non toccare i vicini coralli, scendiamo in acqua. Questa specie di squalo, i pinna nera, sono innocui e gli unici che entrano all'interno della laguna a differenza dei loro cugini più grossi e pericolosi. Le dimensioni di quelli che ci stanno nuotando attorno superano abbondantemente il metro e vedere un loro sguardo da poco più di una trentina di centimetri è certo un'esperienza elettrizzante. Sembra di vivere scene da film e tutto questo è un bel carico di adrenalina!
Salutati gli squali il tour prosegue verso Vaitape, la cittadina più grossa dell'isola dove sorge un porto sia turistico che commerciale dove una volta a settimana sbarca il mercantile con i rifornimenti per tutta l'isola proveniente dalla capitale Papeete.
IMG_0747.jpg
La navigazione è allietata dai canti intonati dai due "marinai" che, finiti i brani polinesiani, ci deliziano anche con degli arrangiamenti con ukulele di pezzi noti, come "La Bamba" o "when the saints go..."; noi italiani dobbiamo accontentarci di "Marina" e "Volare"...fa molto "italiano, mandolino, pizza". A suon di musica circumnavighiamo l'isola passando davanti anche agli appartamenti di proprietà di Marlon Brando e dell'aereoporto. Anche durante questo giro renderci noto i nomi delle strutture che costeggiamo è una cosa che la guida ci tiene a fare, probabilmente vedono nel turismo un'occasione di vanto e vanno fieri di ciò che popola ormai abbondantemente la laguna, gli Overwater.
IMG_0834.jpg
Le tonalità così vive e varie di questo mare sono cose difficili da descrivere e continuiamo a sorprenderci dello spettacolo che abbiamo di fronte.
IMG_0835.jpg
Quasi nelle vicinanze del punto di partenza, ma più vicino alla barriera corallina, dove l'acqua non supera il metro e venti di profondità, facciamo il nostro secondo incontro. Questa volta al lancio di pesci si presentano grosse figure scure che stanno sul fondo e che nuotando in modo sinuoso ci danno il benvenuto, sono grosse golose razze. Stavolta con noi scende in acqua anche il "marinaio suonatore" per porci ancora più da vicino gli animali. La sensazione è decisamente strana anche perché tendono a sfiorarti il corpo come per farti le fusa. La guida si diverte ad attirarle vicine per poi baciarne il muso, noi invece ci limitiamo ad accarezzargli il dorso e già questo per noi è un'esperienza molto particolare.
Dopo aver salutato le razze, con chi come noi aveva prenotato la giornata intera, ci dirigiamo verso una spiaggia sul motu dove ci aspettano un anziano e un bambino vestiti con pareo per offrirci il pranzo con ovviamente un benvenuto musicale.
IMG_0850.jpg
Il menu prevede riso freddo, carne alla griglia, pesce crudo con cocco e tonno cotto come secondi e per finire macedonia.
Dopo il pranzo ci rilassiamo sulla bella spiaggia prima di ripartire con la barca con destinazione il giardino di coralli che già avevamo visitato il giorno precedente; è sempre uno spettacolo affascinante ammirare questi pesci tra i colori del corallo.
Il tour volge al termine e ci accompagnano al molo del nostro hotel soddisfatti del nostro contatto ravvicinato con la natura di questi luoghi.
Un'ultima toccata alla spiaggia del resort e poi dritti a consumare la nostra ultima cena qui a Bora Bora.

Posted by ardizzino 22:36 Archived in French Polynesia Tagged honeymoon Comments (0)

(Entries 1 - 5 of 18) Page [1] 2 3 4 »